javascripts

venerdì 6 giugno 2014

In tempi di mondiali.....

Ormai i mondiali sono vicini, così ho deciso di realizzare varie ricette provenienti da tutto il mondo.
Ed oggi vi farò conoscere un pane amatissimo in America....i begels sono un pane delizioso preparato originariamente dalle comunità ebraiche, ed è per questo motivo che sono particolarmente diffusi in America.

Anche se oggi i miei begels avranno ben poco di americano, avranno un sapore e profumo italianissimo.
Inoltre questi panini non saranno amati solo dai grandi ma anche dai bambini, prima di tutto per la loro classica forma a ciambellina e poi in questo caso nell'impasto ho utilizzato dei piselli quindi saranno delle deliziose ciambelline verdi.
Questo può essere anche un modo per poter far mangiare ai più piccini i piselli.



Begels

300gr di farina "0"
15gr di lievito compresso
2 cucchiaini di miele d'acacia
150gr di acqua tiepida
100gr di pancetta piacentina DOP la castellana del salumificio La Rocca
200gr di piselli (precedentemente cotti)
1 cucchiaino di sale fino

Per la bollitura
1l di acqua
1 cucchiaino di fecola di patate
1 cucchiaino di zucchero di canna o malto
1 cucchiaino di sale fino

Per il ripieno
pancetta piacentina DOP la castellana del salumificio La Rocca
scaglie di parmigiano
pomodoro a fette

Per prima cosa sciogliete il lievito con lo zucchero e l'acqua tiepida, in un contenitore capiente o potete aiutarvi con una planetaria (utilizzando il gancio e non la frusta).
A questi aggiungete poi la farina ed impastate bene fino ad ottenere un bell'impasto elastico che non si attacca alle mani e che oppone una discreta resistenza alle pieghe.
Aggiungete il sale i piselli (io ho utilizzato quelli di una zuppa di piselli che avevo fatto la sera prima)e la pancetta tagliata a dadini, finite di impastare.

Mettete l'impasto a lievitare l'impasto in una ciotola leggermente oleata .
Tenete la ciotola lontano da correnti e ben coperta con un panno umido fino al raddoppio dell'impasto, circa un paio d'ore.

Fate bollire l'acqua per la cottura con lo zucchero.

Dividete l'impasto in 10 parti uguali e formate le palline, che poi procederete a bucare con le dita per ottenere la forma del bagel. 
Fate un bel buco largo.
Lasciateli lievitare per una decina di minuti.

Appoggiate nell'acqua uno o due bagel, avendo cura di farlo quando l'acqua è calda e sobbolle ma la superficie dell'acqua è ancora "ferma".

Il bagel dovrebbe andare a fondo ed emergere dopo un paio di secondi, ma se non andasse a fondo niente panico: i bagel vengono buoni ugualmente, ma la consistenza è lievemente diversa.
Cuocete 2 minuti dal momento in cui il bagel emerge dall'acqua, poi girate il bagel e fatelo cuocere altri 2 minuti dall'altro lato.
Scolate i bagel e appoggiateli su un panno umido.

Una volta conclusa la prima cottura in pentola disponete i bagel sulla carta da forno, spennellateli con un pochino di olio extravergine e versateci sopra i semini che preferite (sesamo, papavero, girasole, lino, sale grosso ecc.).
Cuocete i bagel al forno per 20 minuti a 180°; una volta sfornati, aspettate che si raffreddino e infine serviteli col ripieno che più vi piace.
In questo caso io ho utilizzato della pancetta piacentina DOP la castellana del Salumificio La Rocca, scaglie di parmigiano e fettine di pomodoro.