javascripts

martedì 28 ottobre 2014

Arcipelago Muratori: interpretiamo i territori per vocazione.

L’Arcipelago Muratori nasce nel 1999 dalla decisione dei fratelli Muratori, imprenditori tessili, di diversificare la loro attività, investendo in agricoltura. Dalla vendemmia 2002 nasce il primo Franciacorta divenuto Riserva vince il premio come MIGLIOR VINO EMERGENTE 2010, l’Oscar assegnato da AIS Bibenda a Roma. Bruno Muratori ha scelto di dedicare all'enologo Francesco Iacono questa Riserva.


Quattro “isole” in ognuna delle quali produciamo il vino più connaturato al territorio: spumante metodo classico in Franciacorta, Rosso da Sangiovese e di taglio bordolese nella Maremma Toscana, a Suvereto, vini da uve a bacca “gialla” in Campania, nel Sannio Beneventano, e vino da conversazione a Ischia.

Arcipelago Muratori conduce in un viaggio ideale attraverso quattro aree vitivinicole diverse da Nord a Sud: la Franciacorta del metodo classico, la Maremma toscana terra di vini rossi, il Sannio beneventano dedicato ai vini “gialli”e l’Isola d’Ischia, scelta per il vino da conversazione.





Le quattro "isole" dell'Arcipelago:

Tenuta Villa Crespia Franciacorta

Villa Crespia, la Tenuta che racconta il territorio attraverso sei etichette di Franciacorta DOCG, Brut, Rosé, Dosaggi Zero, nati da uve provenienti da vigneti allevati in sei ambienti diversi, ciascuno delle quali reca in sé una caratteristica geologica particolare. Così si evolve, con personalità, ben identificabile il superbo perlage.


Tenuta Rubbia al Colle Suvereto

Rubbia al Colle, la Tenuta dove i vigneti sono allevati nel rispetto dell’ambiente e la naturalità delle uve trasferisce nel bicchiere l’intima essenza del territorio.
Il vino diventa paesaggio, spazio non solo geometria.
Da Sangiovese e tagli bordolesi, Rossi dalla forte personalità maremmana.


Tenuta Giardini Arimei Ischia 

Giardini Arimei Isola d’Ischia “Significa un ritorno alle mie radici familiari la scelta dell’Isola d' Ischia per la quarta Tenuta dell’Arcipelago” commenta emozionato Francesco Iacono “Aldilà di questo, è la testimonianza di come una famiglia di imprenditori sia capace di impegnarsi con notevoli mezzi finanziari per recuperare un passato agricolo glorioso e per la tutela dell’ambiente.”


Tenuta Oppida Aminea Sannio 

Oppida Aminea, la Tenuta dove il Giallo è dominante nei grappoli di Falanghina, Greco e Fiano, varietà antiche del Sannio. Di questa terra appartata e severa l’uva porta nel vino la forza, l’intensità e i riflessi del Sole. 



BARRICOCCIO
Toscana Sangiovese IGT

Gusto strutturato e morbido, da abbinare a carni rosse,
 salumi crostini, conigli e pollame alla cacciatora;
ottimo anche con zuppe di pesce e pesce arrosto.






                                                                               
                                                                                                        OLPAIO
                                                                                                        Val di Cornia Suvereto DOC


                                                                 Si sposa con le carni, ma è in perfetta sintonia con i primi                                                                        piatti conditi con sughi saporiti sempre a base di carni, anche                                                                  selvaggina: un vino "cinghialesco" come vuole la Maremma.
                                                     
Avete visto che vini? C'è l'imbarazzo della scelta, uno per ogni occasione, uno per ogni gusto!
Allora perchè non ordinarli tutti?
Visitate il sito e la pagina fb per scoprire tante curiosità su questi super vini.

Ci ritroviamo presto con questi doni della terra che utilizzeremo come ingredienti nei nostri piatti e per accompagnarci in pranzi e cene, seguiteci!!!